Monday 21st of August 2017

  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
Home FAQ
FAQ PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 26 Maggio 2009 15:22
Faq
  • Perché affidarsi a un’agenzia letteraria?
  • Come posso inviare il mio manoscritto?
  • Qual è il formato tipo di una cartella?
  • In cosa consiste precisamente la vostra valutazione?
  • In caso di valutazione positiva, cosa succede?
  • Proponete per la pubblicazione ogni manoscritto arrivato oppure esiste una selezione?
  • In caso di pubblicazione, a quanto ammonta la vostra percentuale sulle vendite?
  • Avete degli editori di riferimento, case editrici con le quali intrattenete costanti rapporti di collaborazione?
  • Eseguite anche il servizio di correzione bozze? E quello di impaginazione?
  • L’operazione di revisione (editing) sul testo comporterà una sua riscrittura?
  • Quanto costa una buona revisione?
  • Quanto costa l’intero pacchetto dei servizi?
_____________________________________________________________________
  • Perché affidarsi a un’agenzia letteraria? Raramente si assiste al procedimento lineare che vede la stesura del manoscritto, la sua proposta a una casa editrice (magari quella desiderata) e infine la pubblicazione. Più spesso si devono incassare rifiuti, anche con tempi di attesa molto lunghi, se non addirittura una totale mancanza di riscontri. Mettersi in contatto con una casa editrice non è semplicissimo. Vuoi perché i testi finiscono frequentemente nei magazzini e rimangono a prendere polvere per anni, vuoi perché molti editori, specie quelli di grosso calibro, trattano solo con autori rappresentati da un agente. L’accesso diretto al mondo editoriale è quindi una prerogativa delle agenzie letterarie, che solitamente hanno la strada facilitata nel far giungere un manoscritto alla tanto agognata pubblicazione. Ma le difficoltà non si fermano al testo stampato e pronto per le librerie, come sappiamo. Il percorso da intraprendere in seguito è ugualmente difficoltoso. L’agenzia letteraria è insomma il modo migliore per vedere realizzati tutti i passi nella pubblicazione di un libro e nella sua vita immediatamente successiva;
  • Come posso inviare il mio manoscritto? Per far pervenire un manoscritto ad Aemme, si può spedire un plico per posta tradizionale all'indirizzo via Baccio da Montelupo, 369 - 50142 - Firenze destinato ad "Aemme Servizi Editoriali " antonia del sambro; oppure allegare il file a un messaggio email. L’indirizzo mail di riferimento è Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Per i costi e il versamento le info sono nella sezione SERVIZI della homepage.
  • Qual è il formato tipo di una cartella? Il formato tradizionale di una cartella (solitamente una pagina Word o OpenOffice) prevede 30 righe per 60 battute circa (per un totale di 1800 battute). Mediamente, comunque, una singola cartella può contenere anche 2000 battute. I margini dovranno essere impostati sia in verticale che in orizzontale per ottenere un tale numero di battute. Preferibile l’uso del carattere Garamond in corpo 12 e interlinea 1,5;
  • In cosa consiste precisamente la vostra valutazione? Dopo un’attenta lettura, il libro viene sottoposto a un giudizio articolato secondo alcuni punti essenziali. Ricevendo un’apposita scheda di valutazione, l’autore potrà trovare annotazioni riguardo al contenuto, allo stile di scrittura, al linguaggio utilizzato, alla struttura narrativa e alle potenzialità di mercato dell’opera. La valutazione di un occhio esterno, quindi imparziale, che sia anche una figura competente, può essere di rilevante importanza. In base ai punti sopraindicati, l’autore potrà farsi una precisa idea del proprio lavoro;
  • In caso di valutazione positiva, cosa succede? Se il manoscritto è stato valutato favorevolmente ed è ritenuto interessante dall’agenzia, l’autore si trova di fronte a due possibili strade da seguire. Una è quella del percorso individuale, in cui egli proverà a proporre il proprio libro a una o più case editrici. L’altra, invece, è quella che vede l’assistenza dell’agente letterario, impegnato come intermediario con gli editori e curatore degli interessi dell’autore. L’agenzia funge dunque da continuo supporto per l’autore e gli offre gli strumenti per districarsi in un campo caratterizzato da svariate opportunità. Compito dell’agente è quello di guidare l’assistito verso le migliori opportunità disponibili;
  • Proponete per la pubblicazione ogni manoscritto arrivato oppure esiste una selezione? Ovviamente non tutti i manoscritti ricevuti sono pronti per essere dati alle stampe o valgono effettivamente una pubblicazione. Al di là dello specifico intervento di editing che si può effettuare su un’opera, c’è alla base del nostro operato una linea da seguire, per cui preferiamo scegliere oculatamente i manoscritti a disposizione e puntare solo su quelli più meritevoli. Purtroppo, in alcuni casi, ci troviamo a dover valutare negativamente un testo, perché acerbo, incompleto, o con scarse probabilità di successo nel mercato editoriale. In quei particolari casi, suggeriamo comunque agli autori come poter ovviare a determinati problemi;
  • In caso di pubblicazione, a quanto ammonta la vostra percentuale sulle vendite? Qualora venga proposto un contratto che preveda una percentuale sulle copie vendute (per accordi con editori importanti e libri a grande tiratura), la percentuale è negoziabile a seconda dei vari casi, ma comunque sul totale delle copie vendute a livello nazionale per un periodo complessivo compreso tra i tre e i cinque anni. In base ai periodici resoconti di vendita forniti dalla casa editrice di appartenenza, l’autore procederà a corrispondere all’agenzia la dovuta percentuale. Aemme Servizi Editoriali si propone sul territorio italiano come pioniere in questa scelta, seguendo il modello di agenzie anglo-americane;
  • Avete degli editori di riferimento, case editrici con le quali intrattenete costanti rapporti di collaborazione? Aemme ha il suo bacino di riferimento, come la maggior parte delle agenzie in circolazione. Questo è fondamentale per proporre a colpo sicuro manoscritti per i quali si presuppone un interesse da parte di un dato editore. Se si sa già in partenza che quell’editore includerà in collana quel particolare testo, per specifiche motivazioni che lo riguardano, allora si procederà facendo risparmiare tempo e denaro all’autore;
  • Eseguite anche il servizio di correzione bozze? E quello di impaginazione? Nel nostro caso abbiamo scelto di non offrire interventi di correzione di bozze agli autori e di impaginazione. Siamo sicuri che ogni casa editrice, per quanto piccola, offra tali servizi e per far questo si attenga alle proprie norme redazionali;
  • L’operazione di revisione (editing) sul testo comporterà una sua riscrittura? L’editing non coincide assolutamente con la riscrittura del testo. Anche nei casi in cui sarà effettuata una revisione massiccia, si cercherà il più possibile di mantenere invariato il senso di ogni singola frase, non stravolgendo le idee di partenza. Gli interventi sullo stile, sulla forma espositiva, sulla struttura del testo, e talvolta sul suo contenuto, non intaccheranno gli intenti comunicativi dell’autore;
  • Quanto costa una buona revisione? Stabilire a priori a quanto ammonterà il costo di una revisione completa e dettagliata non è possibile, perché il testo dev’essere giudicato per intero prima di capire quanta mole di lavoro dovrà essere sostenuta. La quantità di correzioni nella forma sintattica, nello stile, nel linguaggio e quant’altro varia naturalmente da caso a caso. Si effettuano perciò preventivi personalizzati per le revisioni dei testi;
  • Quanto costa l’intero pacchetto dei servizi? Non è possibile stabilire a priori quanto un cliente potrà spendere per essere assistito tout court. Il costo di un ipotetico pacchetto che vada dalla valutazione iniziale alla promozione post-pubblicazione (compresi l’ufficio stampa e l’organizzazione di serate di presentazione) va dunque preventivato ogni volta, a seconda dell’opera e dell’autore. Per casi specifici, però (ad es. esordienti con libro sotto le 200 pagine, senza eccessivi interventi di revisione), è possibile pattuire un prezzo forfettario.
Ultimo aggiornamento Sabato 11 Settembre 2010 18:31
 

Powered by Joomla!. Designed by: Joomla 1.5 Template, net.cn domain. Valid XHTML and CSS.